Diversi tipi di test rapidi per marcatori tumorali

I marcatori tumorali sono sostanze prodotte dalle cellule tumorali o dall’organismo in risposta al cancro. Questi marcatori possono essere rilevati in campioni di sangue, urina o tessuti e i loro livelli possono essere elevati in soggetti affetti da determinati tipi di cancro. I marcatori tumorali vengono utilizzati per vari scopi nella diagnosi del cancro, nella prognosi, nel monitoraggio della risposta al trattamento e nel rilevamento delle recidive.

Ecco una breve introduzione ai marcatori tumorali comuni:

1. Antigene carcinoembrionario (CEA): associato principalmente al cancro del colon-retto e ad altri tumori gastrointestinali, può essere elevato anche in altri tumori come il cancro del pancreas, dello stomaco e della mammella.

2. Antigene prostatico specifico (PSA): utilizzato principalmente per lo screening e il monitoraggio del cancro alla prostata.

3.Alfa-fetoproteina (AFP): associata al carcinoma epatocellulare (cancro al fegato) e ad alcune anomalie fetali, comunemente utilizzata per lo screening e il monitoraggio del cancro al fegato.

3.Antigene del cancro 125 (CA-125): associato al cancro ovarico, generalmente utilizzato per monitorare e valutare la risposta al trattamento nel cancro ovarico.

4.Antigene del cancro 15-3 (CA 15-3): associato al cancro al seno, particolarmente utilizzato per monitorare la progressione della malattia e la risposta al trattamento nei pazienti affetti da cancro al seno.

5.Antigene del cancro 19-9 (CA 19-9): associato al cancro del pancreas e ad altri tumori gastrointestinali.

6. Sangue occulto fecale (FOB): rileva il sangue nascosto nelle feci, che può essere indicativo di condizioni gastrointestinali, incluso il cancro del colon-retto e altri disturbi emorragici gastrointestinali. Il test FOB è comunemente utilizzato per lo screening del cancro del colon-retto, soprattutto nei programmi di diagnosi precoce.

7.Emoglobina (Hb) e complessi emoglobina-aptoglobina (Hb+Hb-Hp): livelli elevati di questi marcatori possono indicare emolisi, che può essere associata a varie condizioni tra cui alcuni tumori. L'emoglobina e i suoi complessi non sono marcatori tumorali specifici ma possono essere utilizzati insieme ad altri test per scopi diagnostici.

 

 

I test rapidi sui marcatori tumorali possono essere strumenti preziosi nei programmi di screening del cancro, nel monitoraggio della risposta del paziente al trattamento e nel rilevamento di recidive del cancro. Tuttavia, è importante notare che la presenza di un marcatore tumorale da sola non è sufficiente per una diagnosi di cancro e che spesso sono necessari ulteriori esami e valutazioni cliniche per una diagnosi e una gestione accurate. Inoltre, non tutti i tumori producono livelli rilevabili di marcatori tumorali, quindi questi test potrebbero non essere applicabili a tutti i tipi di cancro.

 


Orario di pubblicazione: 2024-04-02 17:17:37
  • Precedente:
  • Prossimo:
  • Lascia il tuo messaggio